Blog

Hosting. Prodotto o servizio ? Quattro conti insieme all’hoster per un acquisto sereno.

10th Lug 2013 | Posted in: Blog, Security, Sistemistica  | visualizzazioni 0

risparmiare_hosting_webAcquistare un piano hosting è diventata un’operazione comune. Facile ed immediata, nonchè alla portata di tutti.

Ma come orientarsi tra i tanti fornitori e le varie offerte ?

Prima di addentrarci nella risposta è bene fare una piccola introduzione.

Va precisato infatti che l’attivita di hosting provider non è filantropia, ma è un’attività imprenditoriale e come tale ci si prefissa un utile.

Ogni azienda di hosting propone la propria offerta secondo un business plan “studiato” a tavolino con cui conseguire gli obiettivi imprenditoriali ed economici prefissati.

Attualmente la moda è quella di proporre prezzi stracciati e di vendere piani hosting a cifre che oscillano tra le 10 e le 20 euro (annuali).

Queste offerte commerciali però non tengono conto di un concetto fondamentale, ovvero che un piano hosting non è solo un prodotto, ma sopratutto un servizio.

Senza un’adeguata assistenza che risponda in tempi ragionevoli alle proprie esigenze, un piano hosting è potenzialmente un problema più che una soluzione.

Ciò che va considerato infatti prima dell’acquisto è la reale competenza dell’acquirente nella gestione/configurazione ed uso di ciò che ha comprato.

Ad acquisto ultimato infatti l’hosting provider vi comunicherà i dati di accesso e i parametri di configurazione dei vari servizi (web, email, ecc.), ed è compito vostro saper giostrarvi tra concetti come POP3, Client, FTP, modalità passiva/attiva, DNS e simili.

Siamo sicuri di aver padronanza di ciò ? Oppure sarebbe meglio delegare e spendendo qualcosa in più avere la garanzia di un’assistenza disponibile e cordiale e che non sia menefreghista e sfuggente, pur di rientrare nel misero budget con cui vi hanno venduto un prodotto ?

La qualità di un servizio di hosting infatti si vede sopratutto dell’assistenza.

Cosa succederebbe se foste attaccati da hacker ? Se un trojan infettasse il vostro sito, o se più banalmente non riusciate a configurare Outlook per ricevere e inviare posta ?

Quanto tempo sarebbe in grado di dedicarvi il reparto tecnico di fronte ad un canone annuale di 10 euro ? Normale che non vadano troppo per le lunghe, limitandosi a rimandarvi a insoddisfacenti FAQ ed a improbabili ricerche su Google.

Nel comprare un servizio di hosting dunque valutiamo la nostra reale competenza informatica e  l’importanza di un assistenza umana e professionale che ad oggi è l’unica componente che faccia ancora la differenza.

Share and Enjoy:
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • LinkedIn
  • oknotizie
  • MySpace
  • Technorati
  • Live
  • Slashdot
Post Correlati
Lascia un commento