Blog

Oracle is Evil ? Storia di un commento su Facebook : censura e considerazioni personali.

10th Mag 2011 | Posted in: Blog, Dal Mondo, Database  | visualizzazioni 0

Oracle non ci piace. Non ci è mai piaciuta.
Non che non ci piacciano i loro prodotti (per cui forniamo assistenza e sviluppo), ma non ci piace il loro modo di far business.

Un’azienda di vecchio stampo, ricca e senza scrupoli che mira solo ed esclusivamente ai profitti fregandosene di concetti etici e community nate con l’avvento dell’Open Source.

Sarebbe da aprire un dibattito sull’acquisizione di Sun Microsystem e delle scelte adottate nei confronti dei prodotti Sun, un’azienda innovatrice che ha saputo stare sul mercato ai massimi livelli in simbiosi con la comunità Open Source.
Sarebbe appunto, ma non lo facciamo perchè non basterebbero migliaia di righe per approfondire l’argomento, per cui ci limiteremo solo a porre le seguenti domande :

  • A Oracle interessava veramente un DBMS nettamente inferiore al suo (MySQL), una suite da ufficio gratuita (OpenOffice), un linguaggio ormai in declino se non fosse usato da google su android (Java) ?
  • Ha veramente senso citare in tribunale Google per il codice Java integrato nella piattaforma Android ?

O ha acquistato Sun con l’unico scopo di fare da patent troll ?

Ognuno si faccia pure la propria idea in merito. A buoni intenditor poche parole.

Vale invece la pena spendere qualche parola, o meglio qualche riga, sulla vicenda di ieri 9 Maggio nella pagina Fan Ufficiale di Oracle http://www.facebook.com/Oracle, al commento del post giallo evidenziato in basso.

All’invito ad iscriversi alla Newsletter di Oracle Unbreakable Linux infatti, commento testualmenteOracle use Redhat package. Oracle is Evil.
Ne ricavo un ban dalla loro pagina ufficiale a cui mi riscrivo stamane cliccando mi piace, ma come si vede dallo screenshot precedente, non ho più la possibilità di commentare i loro post.

Cos’è stato detto di male ? Che Oracle a suo modo sfrutta i sorgenti di Redhat per trarne profitti ? Anche CentOS lo fa ma almeno lo fa a livello community e in modo etico e responsabile.
O forse Big Oracle si è “stranita” a causa dell’affermazione Oracle is Evil ?

E’ strano che al giorno d’oggi tutti puntano il dito contro Microsoft, Google, Facebook e nessuno se non pochi addetti ai lavori si rendano conto dei danni alla comunità che un’azienda come Oracle POTREBBE fare con la loro business strategy, avendo in mano prodotti tecnologici di rilevanza utilizzati in molteplici contesti e nella vita di tutti i giorni. (basti pensare MySQL e Java per fare un esempio).

E’ in questi casi che bisogna lodare Stallman e la sua licenza GPL alla base di moltissimi prodotti che Oracle dispone dopo l’acquisto di Sun, che permette fork di progetti vitali onde evitare il predominio di aziende sfacciate che non hanno scrupoli a far morire prodotti validi e di pubblica utilità solo per rimanere leader sul mercato.

Share and Enjoy:
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • LinkedIn
  • oknotizie
  • MySpace
  • Technorati
  • Live
  • Slashdot
Lascia un commento